29 Giugno 2022

Come ormai sappiamo alla perfezione, l’illuminazione di una stanza gioca un ruolo fondamentale nella creazione dell’atmosfera, ma c’è molto di più. Le lampade da tavolo, essendo di dimensioni minori rispetto a lampadari e lampade principali, contribuiscono ad accentuare il “mood” di un ambiente dando un tocco speciale in termini di stile.

Come ormai sappiamo alla perfezione, l’illuminazione di una stanza gioca un ruolo fondamentale nella creazione dell’atmosfera, ma c’è molto di più. Le lampade da tavolo, essendo di dimensioni minori rispetto a lampadari e lampade principali, contribuiscono ad accentuare il “mood” di un ambiente dando un tocco speciale in termini di stile. Ciò che non bisogna sottovalutare, infatti, è che le lampade da tavolo di design, oltre alla funzione primaria relativa all’illuminazione, sono anche oggetti decorativi che contribuiscono all’arredo di un ambiente. Come fare, quindi?

Ecco tre domande fondamentali da porsi prima di scegliere una lampada da tavolo.

A cosa servirà la tua lampada da tavolo?

Uno degli errori più frequenti quando si sceglie una fonte di illuminazione è non considerarne in primis la destinazione d’uso. Se pensiamo solo all’estetica, la nostra scelta potrebbe non essere totalmente corretta o funzionale.

I posti migliori per posizionare una lampada da tavolo sono:

  • Tavolini
  • Console
  • Comodini
  • Camere da letto
  • Salotti
  • Uffici
  • Sale da pranzo

Nella zona notte, ad esempio, le lampade da tavolo possono servire per la lettura e contribuiscono a rendere l’ambiente più accogliente, ma anche funzionale alle attività che si svolgono all’interno. Una lampada da studio o ufficio, invece, dovrà essere una delle fonti di illuminazione più importanti per permettere la concentrazione e il lavoro.
Per quanto riguarda le altre stanze in cui esistono già diverse sorgenti luminose, come la zona living o la sala da pranzo, l’introduzione di alcune lampade da tavolo è una scelta che permette di dare più flessibilità e carattere all’ambiente. Una scelta versatile in questo senso può essere il modello Stone di Bontempi Casa che unisce praticità e design.

Lampada da tavolo Stone firmata Bontempi Casa
Bontempi Casa – Lampada da tavolo Stone

Quali sono le dimensioni giuste per la tua lampada da tavolo?

Un altro degli errori più comuni che si commettono durante la fase decisionale riguarda le dimensioni: una lampada da tavolo troppo grande può essere elegante e attirare l’attenzione, ma non lascia spazio, ad esempio, per appoggiare un libro o una tazza di caffè, perdendo così la sua utilità e diventando un ostacolo. Le lampade da tavolo hanno delle misure ben precise, poiché sono pensate per essere posizionate su ripiani e rialzi e non a terra. L’altezza deve essere proporzionata al tavolo o al tavolino, piuttosto che alla scrivania o al comodino sul quale saranno posizionate.

Ad esempio, la lampada Pop di Bontempi è un complemento d’arredo in vetro perfetto per essere posizionato sui comodini delle zone notte, valorizzando un’ambientazione con grande fascino.

Quale lampada da tavolo di design scegliere?

La bellezza delle lampade da tavolo risiede nella loro capacità di riuscire a cambiare l’intera percezione di una stanza. Esistono infatti alcuni complementi d’arredo capaci di unire arte e funzionalità, adattandosi a qualsiasi scopo. Un esempio può essere la collezione Blow Lamp da tavolo di Bontempi Casa, realizzata in vetro con linee sinuose e dimensioni che si adattano a contesti abitativi, dalla zona living allo studio.

Lampada da tavolo Blow firmata Bontempi Casa
Bontempi Casa – Lampada da tavolo Blow

La linea di illuminazione Bontempi Casa è studiata per soddisfare le esigenze estetiche più svariate, garantendo la massima eccellenza in termini di design e innovazione tecnica per ogni lampada.

Scopri di più
Bontempi Casa Visita il flagship
Bontempi Casa

Via Filippo Turati, 6 Milano

Email: [email protected]

Tel : +39 0238261659