La camera da letto per decenni non ha destato grande interesse nelle scelte di arredamento. Con il tempo, le cose sono cambiate, le case hanno mutato forme ed esigenze.

La camera da letto per decenni non ha destato grande interesse nelle scelte di arredamento. Con il tempo, le cose sono cambiate, le case hanno mutato forme ed esigenze. E contrariamente a quello che si può pensare, la zona notte è una delle aree della casa in cui si passa gran parte della giornata: è l’ambiente destinato al riposo, alla lettura, alla meditazione, alla preparazione personale per una giornata di lavoro o per una serata con gli amici. È dunque importante che la camera da letto sia funzionale e comoda e che mostri uno stile affine al resto deli ambienti della casa.


Arredamento zona notte: ispirazioni e suggerimenti

La moda del momento per le camere da letto si fonda principalmente su funzionalità e semplicità, caratteristiche che derivano dallo stile moderno d’ispirazione nordica. In particolare, la visione moderna dell’arredo della stanza preposta al riposo notturno è pensato per essere soprattutto razionale. Da ciò, deriva la scelta di optare per mobili dalle linee pulite e allo stesso tempo armoniose, che si dovranno abbinare perfettamente agli altri elementi dell’arredo della casa.

Tavolino Tower firmato Bontempi Casa
Bontempi Casa: Tavolino Tower

Arredamento zona notte: quali mobili scegliere

Il letto. Per quanto riguarda il letto matrimoniale, la scelta di base è tra un letto classico o un letto contenitore. La seconda opzione permette di avere un contenitore in più senza aggiungere altri elementi ed è utile in caso di armadio piccolo o di mancanza di cassettiera. D’altra parte, il letto classico permette di giocare molto di più sullo stile, basti pensare ai letti sospesi e a quelli dalle forme più moderne e particolari.

L’armadio. È l’elemento che esprime con maggiore forza lo stile scelto oltre alla sua funzione fondamentale, ovvero racchiudere abiti e biancheria. A quattro o a sei ante, elemento ideale per una zona notte che si rispetti. La grandezza dello stesso dipenderà anche dalle dimensioni della stanza. Porre un mobile di grande dimensione in un ambiente piccolo avrebbe certamente un cattivo effetto.
Cabina armadio. Innanzitutto, una cabina armadio o dressing room deve essere sempre accessibile solo dalle stanze private. Dovrebbe essere vicina alla camera da letto, possibilmente formando una sorta di camera di transizione tra la stanza e il bagno.

Comò e comodini. Comò e comodini sono gli elementi più caratteristici della zona notte, ma a volte devono essere sacrificati per dare spazio a mobili indispensabili come letto e armadio, o magari per ospitare una libreria. Comò e comodini sottolineano in maniera marcata lo stile scelto per la camera da letto, la loro scelta non va affatto sottovalutata.

Lampade. L’eleganza delle lampade da terra rappresenta una soluzione essenziale ed esteticamente impattante. Se invece si propende per una lampada a sospensione, è opportuno orientarsi verso un materiale prezioso, dalle forme decorative importanti o dai grandi formati che garantiscono un sicuro impatto sull’ambiente.
Tappeti. Il tappeto è l’elemento complementare dell’arredo per eccellenza: deve essere capace di armonizzarsi con l’ambiente e con il mobilio. I pattern dei tappeti sono molteplici, i più attuali sono il patchwork adatto a un’abitazione informale, il vintage rivisitato in chiave moderna, l’optical nei toni pastello, e il floreale con decori in rilievo.

Lampada Pandora firmata Bontempi Casa
Bontempi Casa: Lampada Pandora

Scegliere uno stile che rispetti la propria personalità

Stile minimal. Uno stile molto in voga in questo momento, che spoglia l’ambiente di tutto quello non è strettamente necessario. La zona notte così arredata si caratterizza per l’estrema essenzialità di tutte le sue parti. I letti, per esempio, saranno semplici, spesso senza testiera oppure di ridotte dimensioni. Anche gli altri elementi dell’ambiente sono influenzati da questo stile, come gli armadi che saranno razionali, essenziali e spogli.

Stile ricco. Essendo la camera da letto un ambiente molto privato, è possibile arredarlo anche in maniera più personale inserendo vari complementi d’arredo. Per esempio, se lo spazio lo permette, si può rendere la camera da letto una vera e propria oasi di relax inserendo una poltrona o una sedia comoda e un tavolino. Si può scegliere di inserire una libreria, sia come mobile a parte, sia compresa nella tipologia di armadio scelta (per esempio a ponte). Tutti questi elementi regalano alla camera da letto carattere e personalità, rendendola un luogo dove rifugiarsi dalla quotidianità e non solo un ambiente dedicato al riposo.