25 Novembre 2022

Non è facile scegliere le sedie in base al tavolo e allo stile degli ambienti. E inoltre, negli ultimi anni è cambiato l’approccio nel mondo del design: se un tempo le sedie venivano scelte solo in relazione al tavolo, oggi non è più così.

Non è facile scegliere le sedie in base al tavolo e allo stile degli ambienti. E inoltre, negli ultimi anni è cambiato l’approccio nel mondo del design: se un tempo le sedie venivano scelte solo in relazione al tavolo, oggi non è più così. Spesso infatti tavoli e sedie vengono venduti separati ed è proprio questo cambio di percezione che ha permesso l’esplosione del mercato delle sedute di design. Scegliere il modello migliore è fondamentale ma non è semplice districarsi tra migliaia di colori, materiali e stili presenti in commercio.

Sedie icone di design: come orientarsi

Le sedie, o più in generale le sedute di design, sono diventate un vero cult negli ultimi tempi. I trend recenti hanno visto il revival di vecchi modelli con nuove palette cromatiche e particolare attenzione ai rivestimenti e alle imbottiture. Inoltre, se un tempo le sedie venivano scelte per creare omogeneità col tavolo, oggi non è più così: sempre più spesso le sedie vengono scelte di modo da creare un certo contrasto con gli altri elementi dell’arredamento. Tra i modelli dal design iconico, emerge il carattere della sedia Dada di Bontempi: sedia con e senza braccioli, struttura in acciaio laccato. Scocca imbottita e rivestita in Pelle Ecologica, Pelle Ecologica Premium, Velluto tecnico, tessuto Mambo, tessuto Lulù, Waterproof Nabuk, Waterproof Nabuk Stampato, Pure Virgin Wool, Velluto, Tessuto Decò, Tessuto Kvadrat Field, Tessuto Kvadrat Coda e Pelle Premium.

Bontempi Casa presenta la sedia Dada
Dada: la nuova sedia firmata Bontempi Casa

Sedie di design moderno: ispirazioni e consigli

Una volta definito l’ambiente in cui andrà collocata (living, studio, cucina, salotto), i fattori da considerare per scegliere una sedia di design sono fondamentalmente cinque.
I materiali: i designer hanno sperimentato spesso nuovi materiali, ed è possibile trovare sedute in legno, metallo, tessuto. Negli ultimi anni si è sviluppata una particolare attenzione alla sostenibilità, che ha aperto la strada all’utilizzo di nuove e interessanti materie di riciclo.
La comodità: questo fattore è essenziale nella scelta delle sedute per il soggiorno, la cucina e lo studio, ovvero le aree della casa in cui verranno più utilizzate nel corso della giornata.I colori: toni classici o palette alla moda, esistono soluzioni per ogni tipo di esigenza cromatica, così da creare giochi di contrasti o ambienti più armoniosi.
La forma: icone classiche del design o profili moderni, la scelta non può prescindere dall’estetica della casa e dai gusti personali. Inoltre, in loft e openspace – dove le sedute contribuiscono a definire lo stile – si può lasciare ampio spazio alle forme più avveniristiche.
Il costo. A tal proposito, davvero vantaggiosa è la promo Autunno d’Arredo Bontempi: con l’acquisto di un divano e di un tavolo della gamma Casa, in omaggio 4 Sedie Chantal o 4 Sedie Polo.

Bontempi Casa presenta la sedia Polo
Polo: la nuova sedia firmata Bontempi Casa

Sedia con braccioli o senza: vantaggi e svantaggi

Una sedia dotata di braccioli garantisce decisamente un maggior comfort, aiuta a scaricare il peso da collo, spalle e schiena e quindi a sentire tali zone meno affaticate. E spesso le sedie con braccioli sono parte integrante di un arredo in stile retrò, barocco, antico. Naturalmente, a risentirne è la libertà di movimento se ci si trova in ambienti piccoli.

Di contro, le sedie senza braccioli sono certamente più agili, meno ingombranti, permettono facili movimenti e spesso presentano un design più innovativo. L’unico svantaggio di questa tipologia di seduta è data dal fatto che mantenere la postura giusta per il benessere della spina dorsale risulta più difficile rispetto a una sedia con braccioli.

Come abbinare le sedie al tavolo

Indubbiamente, ogni tavolo – in base al materiale con cui è costruito – risulta più armonico con una ben precisa tipologia di sedie.
Sedie per tavolo in marmo. Messo da parte per molti anni, il marmo è tornato alla ribalta. Oltre alla pietra vera ci sono nuovi materiali come resine, ceramiche e HPL che lo imitano alla perfezione. Le sedie da abbinare spesso sono in metallo.
Sedie per tavolo in legno. Le sedie da abbinare a un tavolo in legno possono essere realizzate nella stessa essenza: fondamentale che la tinta del legno sia uniforme. 
Sedie per tavolo in vetro o cristallo. Le sedie vanno abbinate al materiale o al colore della base del tavolo: saranno moderne, in legno, in metallo o imbottite e rivestite in tinta. 
Sedie per tavolo in metallo o ferro. È importante non mescolare finiture diverse. Il cromato va con il cromato, il satinato con il satinato, il brunito con il brunito. Seguendo questa regola estetica, è possibile abbinare la struttura del tavolo a quella delle sedie senza sbagliare.

Scopri di più
Bontempi Casa Visita il flagship
Bontempi Casa

Via Filippo Turati, 6 Milano

Email: [email protected]

Tel : +39 0238261659