30 Maggio 2023

il design delle librerie è un ottimo modo per sfruttare al meglio lo spazio disponibile in qualsiasi stanza. È un elemento di arredo importante, scenografico e decorativo. È impattante dal punto di vista volumetrico, ed è solitamente caratterizzato da una serie di mensole tenute insieme da un’unica struttura.

La libreria è un elemento di arredo importante, scenografico e decorativo. È impattante dal punto di vista volumetrico, ed è solitamente caratterizzata da una serie di mensole tenute insieme da un’unica struttura. A livello di styling, è come un insieme di composizioni armoniche disposte su diversi piani d’appoggio, sovrapposti tra loro. Per valorizzare una libreria, bisogna fare interagire le composizioni tra un ripiano e l’altro.

Come arredare una libreria: quattro regole preziose

La progettazione è fondamentale e dovrebbe seguire questi princìpi basilari:

Composizione. Indipendentemente da ciò che venga sistemato sulle mensole, la chiave è assicurarsi che gli  oggetti siano in qualche modo collegati tra loro: per colore, stile, tema.

Stratificazione. Non ha senso creare una libreria per inserire solo libri in verticale, monodimensionali (cioè solo su una fila). Se lo spessore della libreria lo permette, meglio posizionare in alcune file oggetti uno davanti all’altro: i più alti nella parte posteriore, i più piccoli davanti. Creare movimento e dinamismo è una caratteristica vincente.

Dimensioni e scala. Non importa se si tratti di uno scaffale semplice, di una nicchia in cartongesso oppure di una libreria gigante: è importante trovare il giusto equilibrio. Ossia variare le forme, le dimensioni e le altezze di tutti gli articoli che vengono esposti, pur mantenendoli in relazione tra loro.

Contrasto. Quando le cose sono troppo simili tra loro, possono diventare piatte. È preferibile creare un po’ di contrasto attraverso il colore, il materiale o la forma. Ad esempio, se c’è una pila di libri o scatole quadrate o rettangolari, aggiungere un oggetto di forma tondeggiante. Oppure se c’è una collezione di libri rilegati in pelle, affiancarle un oggetto decorativo in vetro o metallo (mescolando materiali morbidi con materiali duri).

Perché scegliere una libreria di design

La libreria è forse l’unico arredo della casa in grado di trasformarla completamente (a seconda del modello scelto), indipendentemente dall’ambiente nel quale venga collocata. Inoltre, il design delle librerie è un ottimo modo per sfruttare al meglio lo spazio disponibile in qualsiasi stanza. Aiuta a massimizzare l’efficienza, creando un settore di archiviazione extra, senza occupare spazio prezioso sul pavimento.
Tra i tanti modelli disponibili sul mercato, spicca per originalità la libreria Charlotte della collezione Bontempi 2023. Una libreria componibile, con fissaggio a parete e a soffitto, predisposta per l’inserimento di max 4/8/12/16/20 ripiani e/o contenitori optional. Struttura, traverse e dettagli decorativi in acciaio laccato.

Arredare una libreria da salotto: il segreto è la varietà

Cosa riporre all’interno di una libreria in salotto?

Libri: ovviamente sono l’elemento numero uno. Vecchi, nuovi, grandi, piccoli, rilegati, tascabili, non importa che aspetto abbiano. Vanno disposti alcuni in verticale e altri in orizzontale, per creare maggiore interesse visivo. Se le copertine non sono ben tenute, si possono anche posizionare al contrario.

Opere d’arte: le mensole sono luoghi ideali per esporre piccoli pezzi d’arte, come dipinti o stampe. A seconda delle dimensioni, si può disporli davanti ai libri, sopra, o appoggiarli contro il retro scaffale.

Oggetti: certi oggetti possono essere facilmente sovrapposti ai libri per creare profondità e aggiungere un tocco personale. Meglio evitare di usarne troppi: soprattutto se piccoli, tanti oggetti tendono ad apparire disordinati quando sono raggruppati.

Scatole: le scatole decorative sono l’accessorio ideale per chi desidera riempire spazi vuoti. Sono disponibili in una grande varietà di colori e materiali, è facile sbizzarrirsi nella scelta.

Arredamento della libreria firmato Bontempi Casa
Arredamento della libreria firmato Bontempi Casa

Consigli per una libreria moderna

Una libreria moderna ha un carattere fortemente evocativo, in grado di plasmare lo spazio con differenti moduli e composizioni. Può essere bianca, in legno o colorata, a seconda dello stile scelto.

design moderno: linee semplici e basilari, colori laccati spesso mischiati al legno naturale, forme minimaliste. Sono le librerie più richieste proprio in virtù della loro versatilità.

design industriale: metallo e legno, linee contemporanee che strizzano l’occhio allo steampunk. Perfette per loft, monolocali, uffici arredati in maniera giovane e dinamica.

design scandinavo: anche in questo caso, si parla di stile minimalista. Il legno tinto di bianco (mai laccato) o in colorazione naturale chiara. Ripiani semplici, che difficilmente stonano in qualsiasi tipo d’ambiente.

Anche l’illuminazione fa la differenza

Nelle librerie molto grandi e alte spesso è necessario un sistema di illuminazione. Può essere suggestivo: con lucine, lanterne, candele finte senza fiamma. Oppure può prevedere l’utilizzo di LED sottomensola. Le luci a LED vanno preferite alle lampadine a incandescenza: sono più affidabili, adatte a essere utilizzate in spazi ristretti ed emettono pochissimo calore.

Scopri di più
Bontempi Casa Visita il flagship
Bontempi Casa

Via Filippo Turati, 6 Milano