28 Febbraio 2023

Le mensole sono un must-have dell’interior design. In salotto rappresentano un’ottima idea per arredare le pareti, con stile. I ripiani sospesi permettono di aumentare gli spazi di appoggio per tanti complementi d’arredo quali libri, vasi, soprammobili.

Le mensole sono un must-have dell’interior design. Anche in salotto rappresentano un’ottima idea per arredare le pareti, con stile. I ripiani sospesi, infatti, permettono di aumentare gli spazi di appoggio per tanti complementi d’arredo quali libri, vasi, soprammobili.

Mensole per il salotto: ispirazioni e idee

In un ambiente completamente nuovo, ancora da arredare sulla carta, spesso si inseriscono uno scaffale o una libreria per riporre degli oggetti. Ma se al contrario non c’è spazio per un mobile o esiste già una parete semiarredata, sicuramente le mensole sono la soluzione migliore. Grazie alla libertà compositiva che le contraddistingue, le mensole sfruttano alla perfezione le pareti, aggiungendo superficie in più per l’organizzazione dello spazio e creatività: in presenza di mensole, le pareti risultano come fogli bianchi su cui disegnare.
Se nel salotto c’è un angolo studio, con una piccola scrivania e una sedia, quest’ultimo è il punto perfetto per aggiungere delle mensole: aiutano a dividere gli spazi, tra quello dedicato al relax e quello dedicato al lavoro.
Tra gli stili più in voga, spicca senz’altro quello scandinavo: che propone le classiche librerie svedesi a montanti-reggimensola multipli, da fissare a muro o a terra, distanziando le mensole come si desidera. Una variante semplificata e di ancor più facile realizzazione è la mensola in stile marinaro, in cui i reggimensole sono realizzati con corde appese alla parete o al soffitto, e in cui le mensole, appoggiandosi tra un nodo o e l’altro, mettono in tensione la struttura grazie al peso proprio e ai carichi adagiati.

Mensole: un elemento sempre presente nella storia dell’architettura

La mensola in arredamento trae origine dall’omonimo elemento architettonico, con una funzione sia di trasmissione dei carichi sia decorativa. In architettura, la mensola è conosciuta fin dal Neolitico quale elemento fondamentale per la costruzione di archi, balconi o merlature. Inseguendo nei secoli l’esigenza fondamentale di reggere dei carichi, la mensola ha assunto svariate forme e dimensioni, molteplici materiali e vari stili.

Mensole per il salotto firmate Bontempi Casa
Mensole per il salotto firmate Bontempi Casa

Dove posizionare le mensole per arredare il salotto

Sulla parte bassa della parete. Le mensole sospese sulla parte bassa del muro – accanto al camino oppure al mobile tv garantiscono un punto di appoggio accessibile facilmente.

Disposte dietro al divano. La parete retrostante al divano può trasformarsi in una bellissima galleria di stampe, quadri e fotografie, disponendo alcune mensole dove appoggiare le opere invece di appenderle al muro.

In un angolo vuoto del soggiorno. Le mensole sono la soluzione perfetta per riempire una porzione vuota della parete in modo funzionale: si può aggiungere un tocco di design con delle mensole spesse ed evidenti, come quelle in legno, dal forte impatto visivo.

Ordinate sulla parete, per creare una libreria. Disponendo le mensole in senso verticale e orizzontale sul muro, come fossero degli scaffali, si ottiene l’effetto di una libreria. È consigliabile concentrarsi su due porzioni di muro, lasciando al centro il camino oppure il mobile tv. In questo caso, meglio optare per mensole sottili: sono più eleganti e mettono in risalto i libri, che sembrano sospesi sulla parete.

Sopra a una madia. Se il salotto ospita una bella madia in legno antico, la mensola deve essere lunga tanto quanto il mobile sottostante, così da essere coordinata. Si può invece osare con i colori, per creare dinamicità visiva: ad esempio, se la madia è in legno venato verde, la mensola potrebbe essere in legno chiaro liscio.

Su una parete colorata. Con delle semplicissime mensole bianche, attaccate al muro con un sostegno bianco, è possibile creare un mobile a giorno sospeso, da collocare ad esempio accanto al divano.

Che materiali scegliere per le mensole in salotto

Il materiale più utilizzato per le mensole è il legno: versatile e durevole, si adatta a qualunque ambiente. Le tipologie maggiormente indicate sono quelle provenienti da alberi che crescono rapidamente: il pioppo massello, molto duro e resistente, o il tulipier, morbido e facile da lavorare. Noce, abete e pino sono tra i più robusti e raffinati, arricchiti da venature che donano all’ambiente un tocco di originalità. Ma anche ulivi, roveri, faggi, castagni, e ciliegi garantiscono una buona durevolezza. Inoltre, le mensole in legno si sposano perfettamente con sedute in pelle, ad esempio la sedia con braccioli Lucrezia, della collezione Bontempi 2023. Lucrezia nasce dalla fusione tra avanguardia costruttiva e sperimentazione: la struttura in metallo si distingue per il suo carattere e per l’aspetto leggero e si abbina magnificamente alla meravigliosa seduta in cuoio pieno, prodotto da pelli di qualità superiore. Le mensole possono anche essere costruite in acciaio o vetro: in tal caso, si adattano ad ambienti dallo stile moderno. La plastica rigida trasparente è un’opzione sostitutiva, più economica del vetro e più leggera: tuttavia, proprio per questo, è consigliabile evitare di collocare su questo tipo di mensole oggetti troppo pesanti.

Scopri di più
Bontempi Casa Visita il flagship
Bontempi Casa

Via Filippo Turati, 6 Milano

Email: [email protected]

Tel : +39 0238261659